17 Jul

Imprenditrici del Mediterraneo in Sicilia per sviluppare le loro idee

gds netkiteStampa e siti web d’informazione stanno in questo momento rimbalzando la notizia di un gruppo di imprenditrici di area Mediterranea giunte a Palermo circa 2 mesi fa per sviluppare le proprie idee d’impresa. Idee presentate in concorso in occasione della Call lanciata nell’ambito del progetto NETKITE e selezionate tra le oltre 400 pervenute. Giunte a Palermo, si diceva, e più precisamente presso l’incubatore dell’Università degli Studi di Palermo, il Consorzio ARCA, che di NETKITE è anche l’ente capofila.

Cinque donne determinate per cinque idee d’impresa. Si va dallo studio fotografico itinerante, allestito all’interno di un camper, di Dana Hilmy, palestinese, alle soluzioni solari pratiche a basso costo e alto rendimento della giordana Omaymah Bani Salman. C’è poi il guanto progettato da Qamar Tarawneh, giordana, per venire incontro ai sordomuti. Il particolare indumento permette infatti di scrivere e pronunciare delle frasi grazie ad un microcontrollore ad esso collegato.

Aida Selmi, tunisina, sta puntando su un prodotto cosmetico anti-rughe realizzato con i semi di fichi d’india, di cui la sua terra è estremamente ricca. Infine, Sawsan Assi, palestinese, ha ideato una piattaforma online con un software in grado di facilitare la comunicazione tra persone di lingue e culture diverse e con l’obiettivo di creare oppurtunita’ di business.

Insieme a loro, ospiti anch’essi dell’incubatore Arca, altri giovani imprenditori selezionati nell’ambito della Call. Per conoscere i loro progetti, vi rimandiamo alla piattaforma di Open Innovation del progetto NETKITE.

Leave a Reply